progetto Fabbricato Industriale

Rilievi topografici ed interni

Rilievi

Rappresentano la fase iniziale di qualsiasi progetto sia essa una strada , una casa, una bonifica di una cava, un confine, la denuncia catastale di un vecchio edificio rurale:
in ogni caso l’inizio è il rilievo per avere la più esatta rappresentazione dello stato dei luoghi.
A seconda della necessità si possono restituire rilievi planimetrici, planoaltimetrici, con modellazione 3d di terreni, Sezioni quotate,  Prospetti, Edifici, Confronto grafico ed analitico fra lo stato di progetto ed il realizzato etc.
Seguendo la filosofia del Building Information Modelig abbiamo sviluppato un flusso di lavoro che ci permette di inserire il rilievo topografico all’interno del software per la modellazione tridimensionale dell’edificio (Revit) così da avere sempre sotto controllo tutta le informazioni all’interno di un unico ambiente di lavoro. In tal modo risulta molto più agevole sia progettare un nuovo edificio avendo ben presente la situazione al contorno: quote, edifici confinanti, strade, recinzioni etc.,. Tale aspetto diviene molto interessante nel caso di ristrutturazioni, ampliamenti e/o sopraelevazioni dove avere l’esatta posizione tridimensionale della finestra, trave, apertura, cornice od impianto risulta molto agevole in fase progettuale e soprattutto non costringe a modifiche “in corsa” durante i lavori.
Rilievo topografico: realizzato con strumentazione elettro ottica a rilevamento laser permette sia il rilievo di terreni, confini, quote altimetriche, fabbricati, prospetti.
Rilievo GPS: realizzato con antenna GPS collegata ad una base di emanazione ed alla costellazione satellitare e permette la determinazione delle coordinate di un punto.
L’abbinamento del GPS e della Stazione Totale permette lo svolgimento di rilievi anche molto complessi con una precisione inferiore al centimetro
Ovviamente il tutto è supportato da un software di campagna per l’acquisizione dei dati ed un software di elaborazione delli stessi.
Attraverso l’uso dei software si possono quindi effettuare confronti fra strati di misure e fra situazioni reali e di progetto, progettare tracciamenti strumentali, trasferire  le informazioni rilevate al software BIM di elaborazione tridimensionale dell’edificio e/o del terreno.
Sfruttando alcuni algoritmi informatici si trasferisce il rilievo dei singoli punti del rilievo all’interno del software di disegno tridimensionale Revit, e si usano per modellare il terreno, gli edifici, con le quote relative, le posizioni di markers di riferimento prima e dopo l’intervento, la posizione esatta di elementi difficilmente raggingibili come lesene, cornici etc.
Possono servire come punto di partenza per progetti o per verifiche in fase di cantiere o per la produzione e/o montaggio di strutture in acciao, legno, c.a.p., rilievo di impianti ed altro.
Offre inoltre la possibilità di tracciare sul posto edifci, strade o posizionare riferimenti per la posa di manufatti, prefabbricati, strutture in acciaio e/o legno
Rilievo Interno di edifici: realizzato con strumentazione laser e software per la compensazione dei rilievi e la restituzione grafica degli stessi.
Essi sono la base per un progetto di ristrutturazione, calcolo volumi,  denuncie catastali etc.